Marea Lunga e Quiete Dinamica

tenebra_nature2 (38)

La Marea Lunga è la manifestazione più delicata della nostra forza vitale; essa è alla base di tutte le attività del corpo e le favorisce. Questo ritmo è molto profondo e lento e può essere palpato nel corpo mentre si espande da parte a parte e mentre si restringe da parte a parte lungo la linea mediana. La marea lunga è un fenomeno di espansione che può essere percepito sia all’interno che intorno al corpo. Ha una frequenza di un ciclo ogni 100 secondi. La marea lunga crea e mantiene la nostra forma e funzione. E’ possibile avvertirla come un tremolio, una corrente elettrica. Per accedere a una percezione della marea lunga è necessario essere molto tranquilli ed in quiete e avere un senso percettivo molto ampio. La marea lunga è immediatamente sottostante alla marea media e funge da forza dietro di essa. Quando la marea lunga si manifesta è un segno di profondo accordo e di una guarigione che avvengono nel sistema respiratorio primario del paziente. La marea lunga non è influenzata dalle esperienze e dai condizionamenti di tutti i giorni. E’ un’espressione della nostra salute fondamentale che non viene mai persa, qualsiasi cosa stia avvenendo intorno o dentro noi. La marea lunga ha in sé la potenza che crea la guarigione, ed il suo emergere indica una riconnessione con la nostra risorsa di salute più profonda. Simili movimenti ritmici sono stati individuati nei protoplasmi, organismi vitali primitivi. I biologi parlano proprio di un flusso protoplasmatico che ha un ritmo regolare di un ciclo ogni 100 secondi. Perciò sembra che tutti gli organismi viventi siano sostenuti dall’azione di questo ritmo della marea lunga, la forza più formativa e generante dell’universo.

Tutti questi ritmi derivano da una potenza primordiale: la Quiete Dinamica. A questo livello non c’è dualità, non c’è soggetto né oggetto. E’ la condizione basilare dell’universo e degli organismi viventi. E’ una condizione di tranquillità e quiete e contemporaneamente di piena potenzialità. Tutte le espressioni della vita emergono dalla quiete dinamica. Da qui il respiro della vita comincia ad esprimersi come una successione di movimenti fluidi trasportati essenzialmente dal liquido cefalo- rachideo a tutti i tessuti del corpo. Il liquor quindi si può considerare come il principale collegamento tra la potenza del respiro della vita e la sua espressione nel corpo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi